Location

Il giardino

Una delle perle nascoste dell’edificio di Via Omero, che merita l’attenzione dei visitatori, è il giardino.

Il giardino del KNIR confina con il parco di Villa Borghese ed è una libera interpretazione dell’architettura di giardini classica del sedicesimo e diciassettesimo secolo. A causa del dislivello rispetto all’edificio, si tratta, in effetti, di un giardino sopraelevato, che si compone di prati all’inglese con alberi da frutto, magnolie, arbusti, siepi e pergolati di rose.

L’unico punto dell’Istituto da cui è visibile il giardino è il balcone del primo piano. Da qui si intravedono appena le forme dei prati rialzati, con i loro bossi e agapanti. Ecco perché il giardino può essere ricondotto a un tipo noto sia dal Rinascimento come “giardino segreto”.

Tuin achterzijde 7308

I visitatori dell’Istituto possono accedere liberamente al giardino che, in piena sintonia con la tradizione greca e romana, offre un luogo adatto agli studi filosofici e alle discussioni erudite all’aria aperta.